Eventi, Gare, News

Shingitai in ripresa all’Open del Veneto dopo la prestazione sottotono di Riccione

PADOVA, 4 e 5 maggio. Grande reazione degli atleti rossocrociati all’Open del Veneto dopo una prestazione deludente in riviera romagnola nella quale Alessio Benotto, Edoardo della Latta, Francesco Fantini e Leonardo Spinesi sono tornati in terra pisana con un bottino di un solo incontro vinto. Nota comunque di merito per Edoardo, al debutto in una gara di caratura nazionale, che ha messo da parte l’emozione del momento ben comportandosi sul tappeto e mostrando ampi margini di miglioramento.

Giusto il tempo di analizzare la prestazione non convincente e lavorare su ciò che non è andato nel verso giusto a Riccione, ed i nostri atleti hanno avuto la possibilità di rifarsi durante l’Open del Veneto: ai nastri di partenza si sono presentati Alessio Benotto, Dario Falorni, Francesco Fantini e Leonardo Spinesi, guidati dai tecnici Daniele Marcianelli e Marco Donati.

Alessio, in gara nella stessa categoria di Francesco e Leonardo, è stato vittima di un sorteggio poco fortunato non riuscendo ad approdare al secondo turno. Nonostante la sconfitta, si evidenzia la buona prova dell’atleta rossocrociato, il quale è riuscito a tenere testa ad un avversario di altissimo valore. Francesco conferma di essere in buona forma vincendo il primo incontro e perdendo a pochissimi millesimi dalla fine il secondo, nel quale si è reso protagonista di una grande prestazione fino al momento in cui ha commesso un’ingenuità che gli è costata la sconfitta per giudizio arbitrale. Tanto dispiacere per Francesco, che conferma però di essere sulla strada giusta per competere con i migliori della categoria. Leonardo vince 4 incontri prima di arrendersi all’avversario che vince l’oro. Ripescato, vince un ulteriore incontro e, arrivato a contendersi il terzo posto, viene limitato da un infortunio manifestatosi nel corso del match che non gli consente di giocarsi le proprie carte per salire sul terzo gradino del podio. Ottimo quinto posto per l’atleta rossocrociato in una competizione che vedeva al via ben 50 atleti. Da segnalare la grande prova di carattere di Leonardo, che nell’incontro per il settimo-quinto posto riesce a ribaltare il risultato negli ultimi 5 secondi.

La parentesi in terra padovana si è conclusa con Dario Falorni, che nel corso della domenica mattina si è trovato a competere con ben 37 pari età. Dario dimostra grande crescita e grande padronanza di tecniche di braccia che gli consentono di vincere due incontri ed approdare fino ai quarti di finale di pool.

Appuntamento adesso alla prossima settimana, dove Edoardo della Latta e Christian Lugli tenteranno di ottenere il pass per il Campionato Italiano Esordienti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.