News

Paolo Gronchi per ASD Shingitai Pisa

Proseguono le super interviste #Shingitai per una settimana ricca di novità. Oggi vi presentiamo il nostro direttore sportivo: Paolo Gronchi! Attività, devozione e spirito di iniziativa lo caratterizzano a pieno, così tanto da portare ventate di aria fresca in questa società. Bado alle ciance, ecco qui la sua intervista.

1. Da quanto tempo fai parte del gruppo Shingitai?

“Faccio parte del gruppo Shingitai dal 2011. Un ambiente molto diverso da 5 anni fa. L’evoluzione e la crescita della stessa hanno portato inevitabilmente un aumento del numero di iscritti e dell’impegno agonistico. C’era quindi bisogno di persone confidenti, capaci di portare avanti questo progetto partendo dai valori concreti che ne stanno alla base. Da qui il mio impegno come consigliere e  direttore sportivo.”

2. Come mai hai scelto Shingitai Pisa?

“Decisi di portare le mie figlie Asia e Matilde in questa società dopo diversi anni di attività passati in un’altra palestra pisana. La passione per il karatè stava diminuendo, un cambiamento era necessario per far riaccendere quella fiamma ardente, che spinge i giovani atleti a crescere e confrontarsi. Conoscevo già Andrea Lelli e Daniele Marcianelli. Sapevo che Shingitai Pisa sarebbe stata la scelta giusta. Da subito Asia e Matilde decisero di intraprendere un percorso agonistico; due percorsi diversi per kata e kumite ma con una base comune: ottimi risultati. Credo che passione, impegno e costanza costituiscano il punto di partenza per avere grandi soddisfazioni in qualsiasi ambito, compreso il karatè.” 

3. Cosa significa essere consigliere e dirigente sportivo?

Responsabilità, impegno e spirito di iniziativaDa 3 anni sono uno dei consiglieri di questa società, tra gli svariati compiti mi occupo anche della partnership con i nostri sponsor. Quasi tutti i sabati e le domeniche sono piene di impegni tra gare e manifestazioni alle quali le mie figlie prendono parte con voglia e entusiasmo. Da genitore, non fareste questo per i vostri figli? Certamente é un grande impegno ma anche una gran bella soddisfazione.”

4. Cosa ti senti di dire a chi vorrebbe avvicinarsi a questo sport?

“Non tutti conoscono questo sport, alle volte é considerato come uno dei tanti sport  minori; in realtà conoscendolo a fondo si capisce che si tratta di tutt’altro. Una vera e propria passione da coltivare. Non pratico il karatè in prima persona, ma riesco a capire l’impegno e la tenacia che hanno tutti gli atleti nel portarlo avanti. La passione non ha età, addirittura ci sono atleti piccolissimi che riescono a capire il significato di questo sport… ed é sempre qualcosa di positivo. 

Consiglierei questo sport a chiunque, sopratutto sul fronte agonistico perché può dare veramente tanto a livello sportivo ma anche e sopratutto a livello personale. Uno sport, con due discipline (kata e kumite) e  due modi di esprimersi. E’ un modo per interagire con gli altri e per i più piccoli significa anche giocare e divertirsi.

Paolo Gronchi

1 comment on “Paolo Gronchi per ASD Shingitai Pisa

  1. Pingback: Intervista a Nicola Franceschi - ASD Shingitai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *