News

Et…voilà: Claudio Corti per Shingitai

Questa settimana, per le interviste Shingitai, passiamo il testimone a Claudio Corti, nostro fidatissimo consigliere che si occupa della gestione eventi e materiali dedicati.

 1.Claudio, da quanto tempo fai parte del gruppo Shingitai?

“Faccio parte del gruppo Shingitai dal 2011. Mia figlia Margherita sin da piccola ha sempre praticato arti marziali e nel 2011 abbiamo deciso di entrare a far parte di questa famiglia. Abbiamo conosciuto ASD Shingitai Pisa a un evento paesano: la Fiera di Primavera di Vecchiano e da li amore a prima vista :) .” 

 2. Sei un consigliere, qual’é il tuo ruolo nell’ASD?Perché lo fai?

“Mi occupo della logistica, tutto ciò che riguarda gli eventi, allestimenti e materiale vario. Ho deciso di diventare consigliere per un motivo molto semplice: dare il mio piccolo contributo alla società. Lo faccio sopratutto per i bambini, vederli con il sorriso é sempre una bella cosa.”

3. Ci racconti un’esperienza che ti ha colpito durante questi 6 anni passati con Shingitai Pisa?

“Le emozioni più grandi in assoluto? I momenti di tensione e adrenalina sul tatami da gara. Il karatè competitivo é veramente eccezionale per entrambe le discipline: kata e kumite, specie se fatti a livelli molto alti. Le gare sono capaci di trasmettere sensazioni ed emozioni diverse sia per chi le osserva che percepisce l’impegno, la concentrazione e la bravura degli atleti ma anche e sopratutto per gli atleti che si mettono in gioco. Uno sport diverso, con connotati e tratti distintivi che appassiona e vuole appassionare nel momento in cui lo si conosce.”

4. Un consiglio per chi non conosce il mondo delle arti marziali?

“Come tutti sapranno, il karate non é molto conosciuto come sport o se non altro non lo é a livello del calcio o della pallavolo, ma é uno sport molto profondo che si basa su valori concreti che al giorno d’oggi vale la pena sottolineare. Un forte senso di disciplina, regole, rispetto per gli altri e per sé stessi e tanta tanta umiltà. Ecco perché varrebbe la pena avvicinarsi a questo sport…”

Claudio Corti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *